Liste di lettura

Libri senza tempo su questioni attuali. 

 

Questi elenchi di letture di attualità non sono affatto esaustivi. Piuttosto, sono una raccolta concisa di alcuni dei nostri preferiti. 

Lavoriamo sempre per aggiornare gli elenchi di lettura di Z. Ti invitiamo a considerare l'invio dei tuoi suggerimenti a: Connetti @ZNetwork.org

Ecologia

Noam Chomsky e Robert Pollin
Crisi climatica e Green New Deal globale: l'economia politica per salvare il pianeta
– Chomsky e Pollin delineano le conseguenze catastrofiche del cambiamento climatico incontrollato e presentano un progetto realistico per il cambiamento: il Green New Deal. Sfatano la falsa affermazione secondo cui una transizione verso un’economia verde porterà al disastro economico e a una disoccupazione diffusa e dimostrano che, con il Green New Deal, possiamo smettere con successo di bruciare combustibili fossili entro i prossimi trent’anni e farlo in un modo che migliori tenore di vita e opportunità per i lavoratori.

 

Jason Hickel
Meno è meglio
– Il capitalismo richiede un’espansione perpetua, che sta devastando il mondo vivente. C’è solo una soluzione che porterà a un cambiamento significativo e immediato: la decrescita. Dobbiamo evolvere oltre i dogmi del capitalismo verso un nuovo sistema adatto al ventunesimo secolo. Ma per quanto riguarda il lavoro? E la salute? E il progresso? Questo libro affronta queste domande e offre una visione stimolante di come potrebbe apparire un’economia postcapitalista. Un’economia più giusta, più attenta e più divertente. Un’economia che non solo ci farà uscire dalla crisi attuale, ma ripristinerà anche il nostro senso di connessione con un mondo pieno di vita. Prendendo di meno possiamo diventare di più.

 

Ann Pettifor
Il caso per un Green New Deal
– Il libro presenta una tabella di marcia per trasformare radicalmente l’economia da un’economia basata sul consumo di combustibili fossili e sulle disuguaglianze di ricchezza a un’economia decarbonizzata, equa e giusta.

 

Robin Wall Kimmerer
Braiding Sweetgrass: saggezza indigena, conoscenza scientifica e insegnamenti delle piante
– Braiding Sweetgrass è un libro di saggistica del 2013 del professore di Potawatomi Robin Wall Kimmerer, sul ruolo della conoscenza indigena come approccio alternativo o complementare alle metodologie e ontologie tradizionali occidentali. L'ambito di questo libro spazia dalla botanica al colonialismo, dal cambiamento climatico alla parentela, e infine dalla storia alla strategia per conquistare un mondo migliore.

 

Tom Wetzel
Un “New Deal verde?”
– Le dinamiche capitaliste sono al centro dell’attuale crisi che l’umanità affronta a causa del riscaldamento globale e se il capitalismo globale continua con il “business as usual”, il riscaldamento avrà importanti impatti irreparabili. Il Green New Deal, come proposto dalla deputata Alexandria Ocasio-Cortez e dal senatore Ed Markey, viene qui offerto come il programma globale di cambiamento che può fermare il collasso ecologico che ci attende.

Parentela

Il collettivo di cura
Il Manifesto della cura: la politica dell'interdipendenza
– Questo libro espone una visione per un mondo premuroso che consideri l’assistenza all’infanzia, l’assistenza sanitaria, l’assistenza agli anziani e la cura del mondo naturale. Il Manifesto sulla cura chiede di mettere la cura al centro dello Stato e dell’economia e reinventa il ruolo della cura nella nostra vita quotidiana, rendendola il principio organizzatore in ogni dimensione e ad ogni scala della vita.

 

Angela Davis
Donne, razza e classe
– Angela Davis ci offre una storia innovativa della disuguaglianza di razza, genere e classe dall’età della schiavitù fino all’era moderna. Esamina il razzismo e il pregiudizio di classe insiti in gran parte del femminismo bianco, e così facendo porta alla luce nuove eroine pionieristiche, dagli schiavi dei campi agli operai delle fabbriche, che hanno reagito e si sono rifiutati di accettare la vita in cui sono nate.

 

Jo Freeman, Cathy Levine
Sciogliere il nodo: femminismo, anarchismo e organizzazionen
– Questo libro contiene due saggi fondamentali, quello di Jo FreemanLa tirannia dell'assenza di struttura' e quello di Cathy Levine 'La tirannia della tirannia', che ha segnato i dibattiti sulle organizzazioni di gruppo piccole/non strutturate o non gerarchiche che hanno imperversato dagli anni '1970 fino ad oggi.

 

Emma Goldman
Anarchismo e altri saggi
– Questa raccolta di saggi delinea le opinioni anarchiche di Goldman su una vasta gamma di argomenti. Questi includono le sue opinioni sull’oppressione delle donne e ciò che ha osservato come i difetti del “femminismo della prima ondata”; su carceri, violenza politica, sessualità, religione, nazionalismo e teoria dell'arte.

 

ganci a campana
Teoria femminista: dal margine al centro
– In questo libro, Bell Hooks sostiene che la dipendenza del femminismo tradizionale dalle portavoce bianche, della classe media e professioniste oscura il coinvolgimento, la leadership e la centralità delle donne di colore e delle donne povere nel movimento per la liberazione delle donne.

 

Loretta Ross e Rickie Solinger
Giustizia riproduttiva: un'introduzione
– Un manuale che fornisce una descrizione completa ma concisa del campo. Scritto da due leggendari studiosi-attivisti, Reproductive Justice introduce gli studenti a un'analisi intersezionale delle politiche di razza, classe e genere. Loretta J. Ross e Rickie Solinger mettono la vita e l'esperienza vissuta delle donne di colore al centro del libro e utilizzano un'analisi dei diritti umani per mostrare come la discussione sulla giustizia riproduttiva differisca significativamente dai dibattiti pro-scelta/anti-aborto che hanno dominato a lungo i titoli dei giornali e i principali conflitti politici. La giustizia riproduttiva è un movimento politico per i diritti riproduttivi e la giustizia sociale. In un periodo in cui la vita riproduttiva delle donne è in pericolo, la Giustizia Riproduttiva fornisce una guida essenziale per comprendere e mobilitare i diritti umani delle donne nel ventunesimo secolo.

 

Sheila Rowbotham
La coscienza della donna, il mondo degli uomini
– Rowbotham contribuisce ai dibattiti sull'oppressione e sulla coscienza delle donne e sulle connessioni tra socialismo e femminismo. Esaminando la coscienza femminista da vari punti di vista – sociale, sessuale, culturale ed economico – Sheila Rowbotham identifica le condizioni in cui si è sviluppata e come la formazione di un nuovo “modo di vedere” per le donne può portare alla solidarietà collettiva.

Comunita'

Michael Albert
Utopia pratica: strategie per una società desiderabile
– Utopia pratica è una discussione concisa e ponderata di obiettivi ambiziosi e principi pratici per creare una società desiderabile. Presenta concetti e le loro connessioni con la società attuale; visioni di ciò che può essere in un futuro preferito e partecipativo; e un esame dei fini e dei mezzi necessari per sviluppare una società giusta.

 

Pietro Kropotkin
Aiuto reciproco: un fattore di evoluzione
– Una lunga e interessante analisi sul mutuo aiuto come fattore di evoluzione delle specie animali e dell’uomo. Kropotkin inizia con il mutuo aiuto tra gli animali, per poi ripercorre il mutuo aiuto nella storia umana dai primi esseri umani, ai barbari, al Medioevo e fino ai giorni nostri. Nel libro si sostiene che per la Legge della Lotta Reciproca – cioè il successo della lotta per la vita, e soprattutto per la progressiva evoluzione della specie – la Legge del Mutuo Soccorso della natura è più importante della Legge della Mutua Concorrenza.

 

Arthur Manuel, Gran Capo Ronald Derrickson
Il Canada inquietante e il Manifesto della riconciliazione
– Questo libro documenta come i governi stanno tentando di riconciliarsi con i popoli indigeni senza toccare le strutture coloniali di base che dominano e distorcono la relazione. L'autore esamina lo stato attuale delle rivendicazioni fondiarie, affronta la persistenza del razzismo tra le persone e le istituzioni non indigene, denuncia il ruolo delle organizzazioni finanziate dal governo come l'Assemblea delle Prime Nazioni e sottolinea il disprezzo del governo federale per la sostanza degli Stati Uniti. Dichiarazione delle Nazioni Unite sui diritti dei popoli indigeni, pur pretendendo di attuarla.

 

Edward Said
Cultura e imperialismo
– Said fa un’analisi approfondita della cultura occidentale, da Jane Austen a Salman Rushdie a Yeats fino alla copertura mediatica della Guerra del Golfo. Il suo libro analizza le radici dell'imperialismo nella cultura europea.

 

Leanne Simpson
Come abbiamo sempre fatto
– Leanne Betasamosake Simpson individua la rinascita politica indigena come una pratica radicata nella teorizzazione, nella scrittura, nell’organizzazione e nel pensiero unicamente indigeni. Chiarisce chiaramente che l’obiettivo della resistenza indigena non può più essere la rinascita culturale come meccanismo di inclusione in un mosaico multiculturale, chiedendo alternative indigene impenitenti e basate sul luogo alle logiche distruttive dello stato coloniale dei coloni.

 

Chris Spannos
Utopia reale: società partecipativa per il 21° secolo
– Questa raccolta di articoli di diversi autori, tra cui Noam Chomsky, Barbara Ehrenreich, Robin Hahnel e Michael Albert, immagina come sarebbe un mondo egualitario, partecipativo e dal basso verso l’alto, esplorando argomenti come l’economia partecipativa, la visione politica, l’istruzione , architettura, artisti in una società libera, ambientalismo, lavoro dopo il capitalismo e policulturalismo.

ordinamento politico

Michael Albert
RPS/2044: Una storia orale della prossima rivoluzione americana
– RPS/2044 è una storia orale della prossima rivoluzione americana scritta come una serie di interviste condotte nel 2040-2041 da Miguel Guevara. Diciotto intervistati descrivono la loro partecipazione alla Revolutionary Participatory Society – RPS – dalla sua concezione iniziale nel 2020 al 2044. Le loro interviste riportano flashback a eventi, campagne, visione, strategia, sentimenti, pensieri, dibattiti e risoluzioni.

 

Lonnie Ray Atkinson
Non pensare a un repubblicano: come ho vinto le primarie repubblicane da progressista di sinistra e puoi farlo anche tu
– Attento alla retorica scandalosa e alla verità elettorale senza precedenti impiegata durante l'innovativa campagna di HF Valentine, Don't Think of a Republican dimostra, per quanto tosta possa essere stata la sua candidatura, l'idea di gestire un progressista di sinistra in un Le primarie repubblicane non sono state poi così pazze.

 

Alex Carey
Eliminare i rischi dalla democrazia
– Questo libro si basa su un lavoro inedito di Alex Carey e fornisce la storia della propaganda aziendale praticata dalle imprese statunitensi, come tale propaganda è stata adottata dalle democrazie occidentali come il Regno Unito e l’Australia.

 

Noam Chomksy
Governo nel futuro
– Government in the Future si basa sul discorso di Chomsky tenuto al Poetry Center di New York il 16 febbraio 1970, in cui egli articola una chiara visione del cambiamento sociale. Confronta e contrappone le visioni del mondo liberale classica, socialista libertario, socialista di stato e capitalista di stato e prosegue difendendo una visione socialista libertaria come la corretta progressione dal liberalismo classico a una società industriale avanzata.

 

Noam Chomksy
Segreti, bugie e democrazia
– Un altro capolavoro sconvolgente e ricco di fatti, dell’uomo che il New York Times ha definito “probabilmente l’intellettuale più importante vivente”. Eccone alcuni, brevi estratti:

  • Nel 1970, circa il 90% del capitale internazionale veniva utilizzato per il commercio e gli investimenti a lungo termine – cose più o meno produttive – e il 10% per la speculazione. Nel 1990, quelle cifre si erano invertite.
  • Haiti, un’isola affamata, esporta cibo negli Stati Uniti – circa 35 volte di più sotto Clinton che sotto Bush.
  • Ciò che il pubblico vuole è definito “politicamente irrealistico”. Tradotto in inglese significa che potere e privilegio gli si oppongono.

 

 

Eduardo Galeano
Vene aperte dell'America Latina
– Pubblicato nel 1971, quando la maggior parte dei paesi dell'America Latina aveva brutali dittature di destra, il libro di Galeano fornisce un'analisi dell'impatto che gli insediamenti europei, l'imperialismo e la schiavitù hanno avuto in America Latina. Il libro ripercorre la storia delle Americhe nel loro insieme, dal periodo dell'insediamento europeo del Nuovo Mondo all'America Latina contemporanea, descrivendo gli effetti dello sfruttamento economico e del dominio politico degli europei e successivamente degli Stati Uniti sulla regione.

 

Bertrand Russell
Vie verso la libertà: socialismo, anarchismo e sindacalismo
– Questo lavoro di analisi politica e sociale esamina le principali strade verso la libertà che ci siamo costruiti a partire dal XIX secolo e discute i grandi movimenti utopici ed egualitari, che vanno dalla veste più moderata e democratica del socialismo all’incarnazione più fanatica dell’anarchismo .

 

Bertrand Russell
Ideali politici
– Russell scrisse questo libro durante la Prima Guerra Mondiale e sebbene abbia espresso le idee contenute in questo libro in altri scritti, qui sono organizzate in un manuale di idealismo rivoluzionario. Il libro è una dichiarazione delle convinzioni di Russell, una dichiarazione delle idee che hanno influenzato il suo pensiero sui principali eventi del XX secolo.

 

Howard Zinn
Una storia popolare degli Stati Uniti
– Un libro fondamentale, che inizia con l'arrivo di Cristoforo Colombo fino al primo mandato di Bill Clinton come presidente, A People's History racconta la storia degli Stati Uniti dal punto di vista e con le parole del popolo americano comune che non scrive il convenzionale libri di storia: donne americane, operai, afroamericani, nativi americani, lavoratori poveri e lavoratori immigrati. Raccontando la storia in questo modo, Zinn mostra come molte delle più grandi battaglie degli Stati Uniti per l’uguaglianza dei lavoratori, delle donne e delle persone di colore siano state portate avanti a livello di base contro una sanguinosa resistenza.

Economia

Michael Albert
Pensare al futuro: imparare a concettualizzare la visione economica
– Il primo della trilogia di libri “Forward”, Thinking Forward è un approccio altamente accessibile e non ortodosso alla riflessione sull’economia. Sovverte il mondo elitario e codificato dell’economia accademica fornendo al lettore gli strumenti necessari per concettualizzare un’economia basata su valori progressisti e umani. Sfida l’idea – così diffusa nel capitalismo occidentale – che il meglio in cui possiamo sperare sia un capitalismo con la faccia felice. E ci sfida a immaginare cosa potrebbe essere: una società basata sulla giustizia, sulla solidarietà e sulla visione.

 

Michael Albert, Robin Hahnel
Guardando al futuro: economia partecipativa per il ventunesimo secolo
– Looking Forward è il secondo libro della trilogia di libri “Forward” e discute di come il lavoro può essere organizzato in modo efficiente e produttivo senza gerarchia; come il consumo possa essere appagante e anche equo; e il modo in cui la pianificazione partecipativa potrebbe promuovere la solidarietà e favorire l’autogestione.

 

Michael Albert
Andare avanti: programma per un'economia partecipativa
– Qui Albert chiede: se non il capitalismo, allora cosa? Qualcosa non funziona, ma c'è carenza di materiale su ciò che potrebbe essere giusto e, cosa più importante, su come cambiare le cose. Presentando strategia e visione per la sua “economia partecipativa”, Albert sostiene che dobbiamo cambiare il modo in cui vediamo il lavoro e i salari e ristrutturare i nostri luoghi di lavoro in modo che tutti possano essere coinvolti nel controllo della propria vita lavorativa. Questo è il terzo libro della trilogia di libri "Forward".

 

Michael Albert
Nessun capo: una nuova economia per un mondo migliore
- Nessun capo offre una visione alternativa al capitalismo chiamata economia partecipativa. Parecon promuove l’autogestione, l’equità, la solidarietà, la diversità e la sostenibilità. Elimina l’elitismo, l’arroganza, lo sprezzante, l’autoritario, lo sfruttamento, la competizione e l’omogeneizzazione. Leggi di più su Nessun capo.

 

Michael Albert
Realizzare la speranza: la vita oltre il capitalismo
– Realizing Hope offre una visione speculativa di un futuro oltre il capitalismo – un’alternativa allo sfruttamento del lavoro umano, alla distruzione incontrollata della terra e all’oppressione di tutti a beneficio di pochi. L'economia partecipativa – in breve parecon – è la proposta concreta di Albert per un'economia senza classi. Prende le intuizioni e le speranze di parecon e le amplia per affrontare tutti gli aspetti chiave della vita sociale e della società: genere, cultura, politica, scienza, tecnologia, giornalismo, ecologia e altri.

 

Michael Albert
ParEcon: la vita dopo il capitalismo
– PerEcon: Life After Capitalism offre una risposta alla povertà, all’alienazione e al degrado causati dal capitalismo e dalla globalizzazione. ParEcon è un'alternativa al capitalismo che si basa sui valori di solidarietà, equità, diversità e persone che controllano democraticamente la propria vita, ma utilizzando istituzioni originali completamente descritte e difese nel libro.

 

Maurizio Brinton
Per il potere dei lavoratori: gli scritti selezionati di Maurice Brinton
– Questa raccolta di saggi di Maurice Brinton che non credeva che il “socialismo realmente esistente” esistesse effettivamente ma dovesse essere creato. Il suo lavoro sostiene l’autoattività e l’autogestione dei lavoratori e denigra coloro che hanno rafforzato la passività, l’apatia, il cinismo, le gerarchie e l’alienazione tra i lavoratori. Per Brinton, questo comportamento oppressivo era diffuso tanto tra i socialisti di stato e i partiti comunisti quanto tra i capitalisti, perché consentiva ai governanti e agli aspiranti governanti di ogni schieramento politico di ingannare e manipolare coloro in nome del quale affermavano di agire.

 

Cornelio Castoriadis
Consigli operai: e l'economia della società autogestita
– Castoriadis fornisce un articolo dettagliato su “lo sviluppo della società moderna e cosa è successo al movimento operaio negli ultimi 100 anni” e come essi “ci hanno costretto a fare una revisione radicale delle idee su cui quel movimento è stato fondato”. basato."

 

Robin Hahnel
Delle persone, dalle persone: le ragioni di un'economia partecipativa
– Hahnel sostiene che, a meno che l’economia non sia delle persone e fatta dalle persone, non sarà mai per le persone. Questo libro è per le persone che vogliono sapere quale potrebbe essere un’alternativa desiderabile al capitalismo, che vogliono qualcosa di più della semplice retorica rosea e che vogliono approfondire cosa significano giustizia economica e democrazia economica. È un libro per ottimisti, che credono che la specie umana debba essere capace di qualcosa di meglio che soccombere alla competizione, all’avidità o all’autoritarismo, e vorrebbero sapere come possiamo farlo. È anche un libro per gli scettici, che chiedono che venga mostrato, esplicitamente e concretamente, come un’economia moderna può fare a meno dei mercati e della pianificazione autoritaria, e come centinaia di milioni di persone possono gestire la propria divisione del lavoro in modo efficiente ed equo.

 

Robin Hahnel
Giustizia economica e democrazia: dalla concorrenza alla cooperazione
– I progressisti devono tornare al tavolo da disegno e ripensare il modo in cui concepiscono la giustizia economica e la democrazia economica. In una visione a lungo termine, Hahnel presenta un insieme coerente di istituzioni e procedure economiche in grado di garantire giustizia economica e democrazia attraverso una “economia partecipativa”. E nel breve termine, esplora anche come promuovere l’economia di una cooperazione equa qui e ora.

 

Robin Hahnel
Un’economia partecipativa
– Questo libro presenta la parecon come alternativa al capitalismo. Propone e difende risposte concrete su come tutte le decisioni economiche della società possano essere prese senza ricorrere a mercati irresponsabili e disumani (capitalismo) o ad autorità centrali di pianificazione (comunismo di stato). Considera la fattibilità della visione del primo socialismo di un'economia in cui i lavoratori si riuniscono per decidere tra loro cosa produrre e consumare, e propone caratteristiche aggiuntive come pianificare gli investimenti e lo sviluppo a lungo termine per massimizzare la partecipazione popolare e l'efficienza; e impegnarsi nel commercio e negli investimenti internazionali senza violare i suoi principi fondamentali in un mondo in cui lo sviluppo economico tra le nazioni è stato storicamente ingiusto e diseguale.

 

Jason Hickel
La divisione
– Ci è stato detto che lo sviluppo funziona: che il Sud del mondo sta raggiungendo il Nord, che la povertà è stata dimezzata negli ultimi trent’anni e sarà sradicata entro il 2030. È una storia confortante, e approvato dai governi e dalle aziende più potenti del mondo. Ma è vero? Dal 1960, il divario di reddito tra Nord e Sud è quasi triplicato. Le otto persone più ricche ora controllano la stessa quantità di ricchezza della metà più povera del mondo messa insieme. Ci viene detto che la povertà è un fenomeno naturale che può essere risolto con gli aiuti. Ma in realtà è un problema politico: la povertà non solo esiste, è stata creata. The Divide traccia l’evoluzione di questo sistema e offre una serie di risposte rivelatrici, ma spiega anche che è necessario qualcosa di molto più radicale: una rivoluzione nel nostro modo di pensare.

 

Pietro Kropotkin
La conquista del pane
– Scritto originariamente in francese, questo libro è apparso per la prima volta come una serie di articoli sulla rivista anarchica La rivolta. L'autore sottolinea i difetti, come li vede, del feudalesimo e del capitalismo e perché crede che prosperino e necessitino di povertà e scarsità. Propone che un'alternativa migliore sia un sistema economico basato sul mutuo aiuto e sulla cooperazione e sostiene che un'organizzazione di questo tipo esiste già nell'evoluzione e nella società umana.

 

Rob Larsson
Capitalismo VS. Libertà: la strada a pedaggio verso la servitù
– Questo libro mette il grande business sotto un microscopio e sfata i classici conservatori dimostrando al tempo stesso che il mercato ha i suoi grandi centri di potere, che la stessa tradizione libertaria sostiene essere un limite alla libertà. Larson illustra come il capitalismo delude sia questo che altri concetti di libertà umana, non solo non riuscendo a stabilire il diritto a una quota della produzione sociale, ma anche lasciandoci soggetti ai grandi giochi di potere della proprietà aziendale dell’XNUMX%.

 

Anton Pannekoek
Consigli dei lavoratori
– Questo libro è stato scritto da Pannekoek mentre viveva sotto l’occupazione nazista in Olanda. In esso fornisce un riassunto delle sue esperienze osservando e partecipando ai consigli operai dalla Cina alla Germania nella prima metà del ventesimo secolo.

 

Rodolfo Rocker
Anarco-sindacalismo
– Rocker introduce gli ideali che alimentano la rivoluzione sociale spagnola e la resistenza al capitalismo in tutto il mondo, e scrive di idee anarchiche, una storia del movimento operaio internazionale e una descrizione delle strategie e delle tattiche abbracciate all’epoca (internazionalismo, federalismo, anti-capitalismo). -militarismo, azione diretta, sabotaggio e sciopero generale).

 

Anders Sandstrom
Contabilità anarchica
– Il libro di Sandstrom approfondisce la contabilità in un sistema economico socialista libertario alternativo, esplorando le informazioni e le transazioni necessarie per consentire decisioni finanziarie democratiche ed efficaci da parte di coloro che sono interessati dalle decisioni. Basandosi sul modello economico, l'economia partecipativa, l'autore propone una serie di principi contabili per un'economia composta dalla proprietà comune delle risorse produttive, dai consigli di lavoratori e consumatori e dalla pianificazione democratica, promuovendo i valori fondamentali del modello.

 

Sean Michael Wilson e Carl Thomas
PARECOMIC: La storia di Michael Albert e l'economia partecipativa
– Parecomic è una graphic novel su cosa c'è di sbagliato nel sistema capitalista in cui viviamo e su Parecon, un'alternativa a quel sistema. Il libro ripercorre il viaggio di Michael Albert – uno dei visionari dietro Parecon – “e la lotta della sua vita come attivista di sinistra negli Stati Uniti, a partire dai giorni esaltanti delle manifestazioni studentesche degli anni '1960 e delle ribellioni sullo stile di vita; seguendo gli sviluppi dei movimenti contro la guerra, per i diritti civili, per le donne e per le Pantere Nere; alla creazione di media alternativi come South End Press e ZNet; e lo sviluppo del modello di economia partecipativa”.

Libri in linea

A selezione di letture libere da ZNetwork...